Patrocinio Morale Ministero dell'Ambiente
Patrocinio Emilia Romagna e Città di Cattolica
Pinguiniamo
FOTOGALLERY
 
I pinguini di Humboldt non abitano il continente Antartico ma si distribuiscono in regioni temperate del Pianeta difendendosi persino dal calore soffocante dell’estate. Studi recenti hanno dimostrato che più che di acque gelide, questi uccelli hanno bisogno di mari a temperatura quasi costante, con variazioni annue inferiori ai 5 gradi. I pinguini di Humboldt si trovano lungo le coste del Perù e del Cile e vivono ad una temperatura che varia da – 3 C° a + 24 C°. Si nutrono principalmente di molluschi, sardine e Krill. Per cacciare non superano i 30 m di profondità e rimangono sempre in gruppo. La maturità sessuale si manifesta tra i 2 e i 7 anni e solitamente formano coppie fisse per tutta la vita. Depongono normalmente 2 uova che sono covate per 42 giorni da entrambi gli individui.

I pinguini in ambiente controllato

I pinguini di Humboldt presenti all’interno dell’Acquario di Cattolica non sono stati prelevati dal loro ambiente naturale. Questi splendidi animali sono tutti nati in ambiente controllato e provengono da realtà che si occupano di Conservazione e Salvaguardia. Tale operazione è stata possibile grazie alla collaborazione conEAZA  (Associazione Europea Zoo ed Acquari), che coinvolge varie strutture sia italiane che europee. Guarda i pinguini presenti all'Acquario di Cattolica direttamente dalla Web Cam.

  • Stato della popolazione
Vulnerabile, in fase di decrescita. Dati Red list IUCN.

  • Fattori che ne determinano lo stato
La forte degradazione dell’ambiente, la limitata pescosità delle acque, la raccolta di guano, l’inquinamento cronico da petrolio, il turismo ed i cambiamenti climatici  minacciano drasticamente l’habitat naturale di questi pinguini. Sud America

  • Luoghi e ambienti da difendere
A Punta San Juan, in Perù si creano correnti di risalita ricchissime di nutrienti che garantiscono un ambiente fertile per la fonte principale di cibo dei pinguini. Per questo motivo il pinguino di Humboldt e molti altri uccelli marini per secoli hanno scelto questa località come sito per la riproduzione. La loro costante presenza ha prodotto alcuni dei campi di guano (escrementi) più fertili del mondo. Il guano fornisce un morbido supporto per i pinguini di Humboldt dove poter scavare le loro tane per la nidificazione. Per questo motivo circa la metà di tutta la popolazione peruviana di pinguini di Humboldt identifica Punta San Juan come la propria casa.
L’incontrollata ed eccessiva pesca commerciale, la raccolta di guano per uso fertilizzante, ha portato la popolazione dei pinguini di Humboldt a diminuire significativamente negli ultimi 20 – 30 anni.  Oggi il pinguino di Humboldt è indicato come “a rischio di estinzione” dalla Red list della IUCN.

  • Obiettivo
Facilitare la designazione di Punta San Juan come riserva marina protetta assicurando il futuro del pinguino di Humboldt in questo bellissimo ambiente.

  • Come agire?
Supportare economicamente realtà impegnate concretamente nella tutela dei Pinguini di Humboldt.

Non è facile essere un pinguino di Humboldt. Questi uccelli devono affrontare una serie di rischi naturali e antropici per sopravvivere. Ad esempio in mare esistono vari predatori come foche leopardo, leoni marini, squali e orche. I rischi arrivano anche dalla terraferma, le loro uova, infatti, e i loro pulcini possono cadere vittime di volpi, serpenti, ma anche di cani e gatti. Inoltre la forte competizione alimentare con l’uomo non li aiuta. La condivisione del loro habitat è molto minacciata a causa della raccolta di guano, del turismo e dell’inquinamento.

In Perù i pinguini di Humbold hanno usufruito per secoli delle riserve naturali di guano per la loro nidificazione. Questo substrato importante per il loro habitat a causa di una massiccia raccolta da parte dell’uomo sta diminuendo drasticamente minacciando così la crescita della popolazione.

Nello stesso momento in cui il numero di pinguini di Humboldt diminuisce, molte persone stanno lavorando per invertire tale tendenza.


Il Saint Louis zoo è un giardino zoologico degli Stati Uniti che sta guidando i progetti di conservazione dei pinguini di Humboldt in Perù. Membri e ricercatori dello Zoo hanno partecipato a campagne semestrali per la tutela dei pinguini di Humboldt in Punta San Juan agendo anche in qualità di osservatori internazionali per il primo raccolto sostenibile del guano in una delle colonie di nidificazione di pinguini più attive.

Il WildCare Institute stà sostenendo personale di ricerca a Punta San Juan e stà lavorando per designare Punta San Juan come riserva marina protetta.

Segui i risultati della  campagna 2010  per la salvaguardia dei Pinguini di Humbolt

Il progetto  SALVA UNA SPECIE IN PERICOLO  contribuisce attivamente alla tutela dei pinguini di Humboldt a Punta San Juan unendosi insieme ad altri progetti  nel sostenere il Wildcare Institute promosso dal Saint Louis Zoo, devolvendo parte dei ricavi ottenuti dalla vendita di un peluche. Il Saint Louis Zoo ha inviato personale per aiutare a monitorare l’estrazione sostenibile di guano nelle aree a loro dedicate e stà raccogliendo gli sforzi da parte di tutte quelle realtà che si impegnano attraverso la raccolta di fondi a contribuire attivamente alla salvaguardia di questi uccelli.

Salva ora!
Salva Ora
Pinguiniamo
Squalo Anch'io
Tartamica
Delfiniamo
Fenicoccoliamo
Testudoamica
Chestorione
Plastifiniamola
Apiamo
Salva Ora

Storioni e anguille tornano a ripopolare l’area sud del Delta del Po

18/05/2016 -  Sabato 21 maggio sarà una giornata speciale perché si festeggia la Giornata»

"CARO MINISTRO... PLASTIFINIAMOLA" APRE LA RASSEGNA DEL NATALE ECOSOSTENIBILE

11/12/2015 - Dal 13 dicembre al 6 gennaio 2016, Riciclalberi di Natale, Presepi Spiaggiati, Presepi»
Video




Siti di Commercio elettronico by Pianetaitalia.com